CONVERSAZIONI DI POLITICA AL 2° CIRCOLO - GIORNATA CONCLUSIVA CON ANTONIO MASTROVINCENZO, PRESIDENTE DEL CONSIGLIO REGIONALE DELLE MARCHE

27 November 2015
Author :  

Sintesi Relazione Antonio Mastrovincenzo al Secondo Circolo 27 novembre 2015 - "Taglio dei costi della politica, risparmio nella spesa pubblica, semplificazione normativa. Il Consiglio Regionale risponde."

Dopo i saluti Antonio Mastrovincenzo ha spiegato come nella legislatura in corso il contatto con il territorio sia una priorità e come sia in Consiglio che in Giunta sono sempre aperte le porte ai cittadini.
Inoltre, ha spiegato Mastrovincenzo, la costante ricerca del dialogo tra le forze politiche da parte della presidenza in Consiglio sta dando molti frutti, il clima è costruttivo e gli inevitabili momenti di tensione si sono risolti evitando inutili screzi.
Emblema del dialogo tra le varie forze politiche è l'approvazione di mozioni come quella sul fine vita, con un testo limato secondo le diverse sensibilità che ha visto massima condivisione e compattezza.
Sia in Consiglio che in Giunta sul taglio delle spese si è proceduto con rigore per eliminare tutto quello che poteva essere considerato non necessario, come con il taglio delle spese di rappresentanza e di benefit come il telefono cellulare, eliminato per tutti.
Inoltre si sono tagliati ulteriormente i trasferimenti di risorse ai gruppi consiliari, mentre in Giunta si sono tagliati contratti di affitto passivi per circa un milione di euro riportando i servizi dentro gli uffici dei palazzi regionali.
Anche grazie a scelte della precedente legislatura il nostro Consiglio Regionale ha un avanzo significativo, pari a circa 800.000,00 euro, che potranno essere riutilizzati per assestamento di bilancio a vantaggio della comunità marchigiana.
Per quanto riguarda la riforma dello Statuto è importante spiegare che la novità dei due segretari consiglieri in ufficio di presidenza garantisce la massima rappresentatività dell'ufficio di presidenza, mentre con l'introduzione della mozione di revoca per presidente e vicepresidente si rimedia al rischio di non poter procedere in situazioni simili ad un impeachment per il Capo dello Stato.
Il terzo filone riguarda la rimodulazione della macchina amministrativa, dando il via al concorso per dirigenti fermo da più di un anno, la nuova dirigenza potrà guidare la macchina del Consiglio regionale e si riusciranno a produrre ulteriori risparmi con il superamento della figura del Direttore Generale, poiché il presidente ha intenzione di operare un livellamento nelle retribuzioni.
Inoltre in tempi record le commissioni consiliari si sono già riunite 65 volte, mentre a livello nazionale i presidenti di Giunta e Consiglio hanno partecipato a conferenze di presidenti che hanno consentito di mitigare i tagli attesi grazie alla mediazione con il Governo, pensiamo alla Sanità, dove ci saranno tagli dolorosi, pari a circa 15 milioni, ma non si arriverà ai trenta milioni di euro di tagli inizialmente programmati dal Governo.
Come presidenti delle assemblee legislative, grazie ad una trattativa con il ministro Boschi si è ottenuto il riconoscimento di un ruolo che consentirà alle Regioni virtuose, come le nostre Marche, di svolgere funzioni di competenza legislativa in alcuni settori importanti, come lavoro e commercio, mentre la decisione di batterci contro le trivellazioni in Adriatico ci ha visto partire tra i primi con la Basilicata: siamo stati seguiti da altre Regioni, dieci in tutto, e il fatto che la Cassazione ha accolto i quesiti referendari ci riempie di orgoglio, ha detto Mastrovincenzo, poiché siamo riusciti a ribadire il ruolo delle Regioni nella gestione del territorio, senza essere scavalcati dal Governo centrale.
Grande attenzione da parte di Giunta e Consiglio è inoltre stata posta sul tema del sociale.
Saranno fornite risposte concrete sul tema della disabilità, si sta lavorando in sinergia, in particolare il presidente lavora ad una proposta di legge sul tema del sociale in stretto contatto con il presidente della commissione Sanità Fabrizio Volpini.
Sugli Istituti Penitenziari la nostra Regione sta lavorando per trasferire al Ministero della Giustizia le criticità della nostra situazione carceraria da affrontare, mentre per quanto riguarda la sanità e il lavoro sulle liste d'attesa in aprile-maggio si opererà una verifica, per quella data è infatti previsto uno step di verifica.
Per quanto riguarda le iniziative, se con il Card. Menichelli si è affrontato in Consiglio il tema dell'Enciclica Laudato sii a tutela dell'ambiente, con le scuole il prossimo 18 dicembre si affronterà il tema della pace, nel quadro di un concorso che valorizza il concetto di pace e accoglienza tra i più giovani.
Gli studenti si sono spesi con entusiasmo ed hanno già trasmesso centinaia di elaborati, disponendo della massima libertà di espressione, inclusi disegni, foto e perfino menù nel caso di studenti degli istituti alberghieri.
Tra le iniziative è poi importante ricordare, oltre che l'azione del Consiglio Regionale contro la violenza sulle donne, anche l'elaborazione con Anci di un protocollo di intesa a tutela dell'infanzia: verranno assicurati i necessari finanziamenti perché i comuni possano svilupparsi come città sostenibili garantendo tempi di vita e tempi di lavoro che rispettino le esigenze dei bambini.
Sul tema della semplificazione normativa, esistono anche nelle Marche decine di leggi inutili perché inattuate. Si è deciso di dar vita a commissioni, se possibile paritetiche, che valutino le politiche messe in campo da giunta e consiglio e valutino l'efficacia di ciascuna legge, eliminando le norme inutili ed elaborando un quadro preciso rispetto a ciò che andrà posto in atto.
Il Presidente del Consiglio Mastrovincenzo ha poi spiegato che la semplificazione rientra tra i tre momenti intorno ai quali sarà importante un forte impegno nel prossimo futuro, oltre naturalmente alle proposte di legge: dovrà prendere corpo una sempre più efficace programmazione europea, con una cabina di regia che valuti come meglio intercettare e spendere i fondi europei, concentrando gli interventi per non disperderli; si dovrà provvedere con rigore nella semplificazione normativa già descritta; ultimo ma non meno importante, l'impegno sulla normativa urbanistica: la situazione sembra ormai matura perché si giunga all'approvazione poiché c'è unitarietà di intenti, anche tra i Sindaci, sulle priorità da portare in Consiglio Regionale.
Infine, sull'importanza della cultura, sempre più traino dello sviluppo, il Presidente ha informato del fatto che sta lavorando alla valorizzazione del piano terra del palazzo del consiglio come una sorta di Cittadella della Cultura ad uso dei cittadini, efficientando stanze e trasferendo uffici. Quando il Fondo librario Barca sarà pronto, grazie alla donazione recente, ci sarà l'inaugurazione di questa oasi di cultura, dove i cittadini potranno immergersi per leggere tranquillamente e fare ricerche.

Partito Democratico - Unione Comunale di Ancona

Accetto Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree