Territorio

Territorio (27)

 

 

Venerdì 12/01/2018 ore 17:30

in Via Valle Miano,37 (Largo Bovio) Dibattito Pubblico con

 

Valeria Mancinelli

 

Si ringraziano i tanti partecipanti all'incontro

 

LA SANITA' CHE VORREI

 

LA SANITA' CHE VORREI

 

Incontro organizzato dal Circolo Tematico Sanità PD  per trattare i temi legati ai servizi assistenziale e sanitari visti dalla parte degli utenti e operatori del settore 

 

Lunedi 11 dicembre ore 17:00 Ridotto delle Muse

 

Incontro dibattito IV Circolo

La manovra finanziaria e la situazione politica a pochi mesi dalle elezioni.

 

Lunedì 27 novembre - ore 17.00

Presso la sede PD di Largo Massimo Troisi

(dietro supermercato TIGRE delle Brecce Bianche)

 

…In Occasione del Tesseramento…..   

 

 

APERICENA e SPETTACOLO CON IL IV CIRCOLO E CIRCOLO SANITA

Presso la sede del Quarto Circolo del PD di Ancona

(Largo Massimo Troisi - dietro il supermercato Tigre delle Brecce Bianche)

 

a partire dal 2 ottobre, si terrà un corso GRATUITO su

 

"Giornalismo e Comunicazione"

 

rivolto anche a coloro che

non aspirano a fare il giornalista, ma semplicemente vogliono conoscere i meccanismi

e gli effettidella comunicazione in generale: una disciplina che

attraversa e condiziona ogni momento della nostra vita. 


 

Mercoledì 13 settembre 2017

in Via Vallemiano, 37, Ancona

 DIBATTITO PUBBLICO SULL'ACCOGLIENZA AI MIGRANTI

PUNTI DI FORZA e RISPOSTE ALLE CRITICITA'

NEL CAPOLUOGO

--------

"ANCONA CITTA' INCLUSIVA:

L'EVOLUZIONE DELLE IDENTITA'."

--------

Segue articolo sull'evemto pubblicato dalla redazione vivereancona.it

 Articolo sull'evento di vivereancona

 

 

"Parliamone con il Sindaco Valeria Mancinelli"

 

continuano gli incontri permanenti con la città, per la città e sulla città organizzati dall'Amministrazione Comunale.

 

Le giornate dedicate ai cittadini per dare spazio a un confronto diretto con gli amministratori si susseguono e questa volta vedranno impegnati Sindaco, Assessori e Consiglieri Comunali presso il Circolo "L'Ancora" di Palombina Nuova, nella giornata di mercoledì 7 giugno, alle ore 18,00.

 

I residenti nei quartieri di Palombina avranno una rilevante opportunità di confronto e di progettazione comune con il loro Sindaco a partire dalle esigenze specifiche del loro territorio: dalla questione degli edifici scolastici alle manutenzioni, dalla cura della spiaggia al vialetto, ad ogni altro argomento utile per presentare proposte al fine di migliorare la qualità della vita nei propri quartieri.

 

Un grazie particolare a quanti vorranno partecipare.

Parliamone con il Sindaco Valeria MANCINELLI

 

 

Continuano nella nostra città le Assemblee Pubbliche che si propongono di strutturare un confronto aperto e permanente tra i cittadini e gli amministratori


 

Durante il primo ciclo di incontri pubblici il sindaco e ciascun assessore competente per delega hanno potuto fotografare ciascuna area territoriale attraverso gli occhi dei residenti in una sorta di istantanea, dando la parola ai cittadini.

 

Giovedì 25 maggio, presso la Galleria Dorica in Corso Garibaldi, alle ore 18,00, il calendario del secondo ciclo di incontri pubblici vedrà protagonisti i residenti nei quartieri del centro di Ancona, che potranno proseguire nel dialogo con il sindaco e la giunta.

 

Ascoltare proposte e segnalazioni su questioni anche complesse riguardanti il territorio ha già fornito ai nostri amministratori preziosi spunti per impostare azioni e priorità, valutando gli interventi possibili date le risorse disponibili.

 

Il fine è proprio quello di trasformare l'ascolto in azione per migliorare la qualità di vita delle persone, in virtù di un percorso condiviso e permanente di reciproco confronto tra amministratori e cittadini.

 

Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

 

Clicca per video domanda di un intervenuto e relativa risposta del Sindaco

image

Bando Periferie:

 

6 interventi per riqualificare i quartieri di

Palombella, Stazione, Archi 

 

(Parte Prima)

 

Intervista al Sindaco di Ancona Valeria Mancinelli

 

 

- Bando Periferie: può spiegarci di cosa si tratta?

 

E' presto detto. Si tratta di una preziosa occasione che 120 Enti locali hanno saputo cogliere. Questo Bando ha reso disponibili con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri risorse consistenti e le ha destinate, attenzione: non a tutti i Comuni, ma solo ai più virtuosi, capaci di realizzare con grande rapidità progetti “fattibili” per il recupero non solo urbanistico, ma anche sociale e culturale delle periferie urbane degradate.

Il Bando, infatti, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 1 giugno 2016, per la partecipazione richiedeva ai Comuni la presentazione di progetti in tempi stretti, con scadenza 31 agosto 2016. I Comuni vincitori sono quelli che, come Ancona, hanno risposto con prontezza alla chiamata del Governo, che ha messo a loro disposizione finanziamenti complessivi per 2 miliardi e cento milioni di euro.

 

 

 

- Una cifra certamente significativa. Ma quali scelte avete operato per riuscire ad accedere a questi fondi statali?

 

Come Amministrazione comunale di Ancona abbiamo scelto, quale area di intervento, l'ingresso Nord della città e l'Asse Palombella-Stazione-Archi, poiché rappresenta la periferia storica che più di ogni altra area cittadina ha sofferto negli ultimi trenta anni di una lenta agonia, dalla ferita inferta dalla frana in poi.

Il Bando considerava una premialità il cofinanziamento pubblico-privato, pertanto abbiamo presentato un programma di interventi corrispondente ad un investimento per 16 milioni di euro complessivi prevedendo anche un cofinanziamento da parte di privati, ottenendo dal Governo un finanziamento pari a 12 milioni di euro a fondo perduto.

La scelta si è concretizzata in un programma coordinato di sei aree di intervento, un programma che avrà certamente una funzione di risanamento sociale delle aree interessate, ma non solo.

Si tratta anche di una opzione strategica per lo sviluppo dell'intera città: l'ingresso e l'uscita verso Nord sono fondamentali per il rapporto anche economico tra la città e l'Area Vasta a Nord e ad Ovest di Ancona.

I collegamenti con le città limitrofe quali Falconara, Senigallia, Jesi e comuni della Vallesina sono infatti di fondamentale importanza, in quanto consentiranno di aumentare il livello di interazione del capoluogo con il resto del sistema dell'Area Vasta, in pratica consentendo di migliorare il livello del collegamento di Ancona con il suo “mercato naturale di riferimento”.

 

 

- Ci potrebbe descrivere in modo schematico le linee di intervento?

 

Ci proverò, anche se ciascun progetto richiederebbe una descrizione molto più dettagliata per essere esaustiva. Prima di tutto sottolineo ancora una volta che si tratta di sei progetti collocati in modo sistemico in un unico programma di risanamento. Andando in ordine: il primo progetto riguarda la riqualificazione paesaggistico-ambientale del complesso industriale ex- Birra Dreher, con il nuovo ingresso al Parco che vedrà uniti il Parco della zona frana con il Parco di Posatora. Il secondo consisterà nel completamento dell’edificio ex Fornace Verrocchio, alla Palombella, dove sarà sede di capolinea per gli autobus extraurbani che arrivano da Nord alleggerendo, quindi, Piazza Cavour e il Centro città, e vedrà la realizzazione (sempre alla Palombella) di un parcheggio pubblico da 260 posti auto, al servizio - oltre che del quartiere - della Stazione: esigenza, questa, che aspetta da sempre una soluzione. Il terzo progetto riguarda il risanamento delle “case sismiche” di Via Marchetti, con il restauro degli edifici di questo quartiere (che include 127 appartamenti) e degli spazi esterni comuni. Sempre nella zona Archi il quarto progetto si occuperà della riqualificazione delle aree di Piazza del Crocifisso e Borgo Pio, mentre il quinto progetto vedrà la riqualificazione architettonica ed illuminotecnica di Via Marconi e degli Archi, quale viale di accesso alla periferia storica, con la relativa passeggiata. Il sesto progetto, infine, anch'esso per la riqualificazione della periferia storica degli Archi, consisterà nella realizzazione di un grande centro sociale di quartiere e alloggi di edilizia pubblica.

 

 

 

- Sindaco, credo sia doveroso fare i complimenti all'Amministrazione che Lei guida, per essere risultata tra i Capoluoghi vincitori del Bando, e sicuramente approfitteremo dello spunto che ci offre per tornare a parlare con Lei nel dettaglio di ciascuno dei sei progetti che ci ha sommariamente descritto, considerandoli uno ad uno. Ma un'ultima perplessità, in conclusione, devo per forza proporgliela: ho il dubbio che tutto questo avverrà in un futuro troppo remoto per interessarci.

 

Ed io le rispondo: assolutamente no.

La firma della Convenzione tra il Comune e il Governo è prevista entro l'estate prossima. Mi spiego meglio: la Convenzione sarà stipulata con la Presidenza del Consiglio dei Ministri per il finanziamento e la realizzazione dei progetti. Da quel momento ci sono 3 anni di tempo a disposizione per ultimare le opere e dare così nuovo impulso a queste periferie urbane, eliminando situazioni di disagio e marginalità. A me non sembra un futuro remoto, Lei che ne dice?

 

∼ ∼ ∼

 

 

N.d.R.: Nelle prossime settimane, come ci ha promesso, il Sindaco illustrerà nei dettagli ciascuno dei sei progetti che nel loro insieme hanno consentito al Comune di Ancona di risultare tra i vincitori del bando per la presentazione dei progetti di riqualificazione urbana e per la sicurezza delle periferie delle città metropolitane, dei comuni capoluogo di provincia (Bando Periferie)

Page 1 of 2

Partito Democratico - Unione Comunale di Ancona

Accetto Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree